indirizzo – Via Regina Elena 18 – 09070 Narbolia (OR)

telefono – Fax 078357485 – Cell 3484776610

mail – loewe@atiartisticu.com

Laboratorio artigianale AtiArtisticu

Loewe Leander Lukas nel suo laboratorio artigianale AtiArtisticu utilizza diverse tecniche: l’oreficeria e la lavorazione di pietre sia tenere che dure.

Pietre dure:

Con la lavorazione delle pietre semi-preziose tramite mole  le pietre vengono tagliate, levigate e poi incastonate nei gioielli piu’ particolari e unici di AtiArtisticu

Pietre tenere:

L’attività più recente del laboratorio AtiArtisticu  è la realizzazione dei sopramobili in trachite e argento che rapresentano una personale stilizzazione delle case dei centri storici della Sardegna. I manufatti sono decorati con argento in modo da dargli dei punti di luce.

AtiArtisticu è anche realizza anche produzioni di arredamento moderno,  come oggetti d’utilizzo in pietra,  lampade vassoi e altro, sempre realizzati utilizzando la trachite.

Storia

Il primo laboratorio Voigt-Loewe nasce in Germania nel 1972 a Heidelberg, e’ il frutto di due giovani orafi che si sono incontrati durante gli studi di Design dei Gioielli Moderni a Pforzeim: Voigt Sabine Ursula figlia di un docente Accademico; Loewe Rainer Ernzt figlio di un artigiano-orafo.

Nel 1981 si trasferiscono a Narbolia, in Sardegna, con a seguito i due figli e iniziano a lavorare con le materie prime locali come corallo e ossidiana, inserendoli nei gioielli e proponendo poi i lavori in Germania. All’inizio degli anni 90 si instaura una lunga collaborazione con l’I.S.O.L.A. Istituto Sardo Organizzazione Lavoro Artigiano, grazie alla quale il laboratorio si apre al mercato locale. Questa collaborazione spinge alla creazione di nuove linee legate al territorio sardo: gioielli ispirati all’ambito marino e alla cultura sarda come i “Pesciolini d’argento” e il “Ballo Sardo”. Nello stesso periodo nascono le prime “Casette in trachite”, ispirate alle bellissime “Case Aragonesi” tipiche della zona e realizzate nello stesso materiale adoperato per realizzare gli stipiti delle porte e delle finestre delle stesse case. Dal 2005, dopo la prematura scomparsa di Voigt Sabine Ursula, la ditta passa in mano al figlio Loewe Leander Lukas, mantenendo le stesse linee produttive e lo stesso spirito creativo trasmessogli dai genitori.

Tecniche

1) Laboratorio orafo, dove si realizzano i gioielli moderni legati al territorio sardo sia per le materie usate (corallo, ossidiana,etc.) e sia per le tematiche legate al mare e alla cultura isolana. Si realizzano inoltre gli inserti in argento da applicare alle casette in trachite.

2) Laboratorio delle pietre dure, qui vengono lavorate sia le materie prime locali come il Corallo, l’Ossidiana e il Quarzo e sia pietre non locali come l’Acquamarina, Crisoprasio, Ametiste, e altre, lavorandole con la tecnica del Cabochon. Queste pietre verranno incastonate nei gioielli realizzati nel laboratorio orafo.

3)Laboratorio della trachite, dove vengono realizzate le casette in trachite e altri oggetti ornamentali per la casa, come lampade, ciotole, specchi e altro.

Sull'autore

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato